IAS 37 – PROVISIONS, CONTINGENT LIABILITIES AND CONTINGENT ASSETS

Lo IAS 37 prevede l’iscrizione in bilancio di accantonamenti per passività di scadenza e/o ammontare incerti (che includono, fra gli altri, l’indennità suppletiva di clientela e l’indennità meritocratica agli agenti), determinati mediante appropriate regole contabili.

In particolare, lo Standard prescrive che un accantonamento deve essere rilevato solo quando:

  1. L’impresa ha un’obbligazione attuale (legale o implicita) risultante da un evento passato
  2. É probabile che sarà necessario l’impiego di risorse atte a produrre benefici economici per adempiere l’obbligazione
  3. Può essere effettuata una stima attendibile dell’ammontare dell’obbligazione da rilevare in bilancio

In particolare, si richiede che il suddetto ammontare venga determinato come best estimate del valore attuale atteso da accantonare alla data di bilancio al fine di costituire, in senso attuariale, le somme necessarie ad estinguere l’obbligazione, sulla base della posizione ricoperta dall’azienda alla stessa data.

Tale importo, dunque, può essere considerato come una riserva matematica calcolata adottando un modello attuariale e basi tecniche opportune che siano in grado di riflettere i fenomeni demografici, finanziari ed economici che si prevede impatteranno sull’importo da liquidare all’atto della cessazione del mandato, ovvero sull’ammontare già maturato alla data di bilancio.